Cucina per Gioco-Foodblog: In cucina con divertimento

la fregola sarda
Cucina sarda Preparazioni di base Primi piatti Salato Senza categoria

Sa Fregua sarda, La Fregola sarda

Sa Fregua sarda, la Fregola sarda è uno delle paste secche più conosciute della Sardegna.

Preparata con semola grossa, acqua e zafferano e lavorata con spolverate di semola fine costituisce la base per molti  primi piatti della cucina sarda.

Forse il più conosciuto è la fregola con le arselle (o vongole), sa fregua cun cocciua di cui vi ho già parlato.

Preparata spesso con pesce ma anche con il sugo di galletto, o alla campidanese (con sugo di salsiccia), con carne di maiale o con sughi più rustici ad esempio di cinghiale.

Per preparare sa Fregua sarda, la fregola sarda, si utilizzava Sa Scivedda (tipico contenitore sardo in terracotta), io per questioni di spazio qui non la ho per cui utilizzo un comunissimo contenitore con bordi alti o un piatto fondo a seconda della quantità che preparo.

Spero vogliate provare a prepararla e mi auguro vi piaccia 

Sa Fregua Sarda - La fregola sarda
Preparazione
30 min
Cottura
20 min
Tempo totale
50 min
 

La fregola è forse, assieme ai malloreddus, la più conosciuta delle paste secche sarde. Fatta di sola semola di grano duro e acqua in cui viene sciolto dello zafferano.

Piatto: Primi piatti
Cucina: Italiana, Mediterranea, Sarda
Porzioni: 600 grammi circa di fregola
Cucinatrice: Ileana Conti
Ingredienti
  • 500 g semola grossa
  • 300 ml acqua
  • 10 pistilli zafferano o una bustina di zafferano in polvere
  • q.b. semola fine
Istruzioni
  1. Far bollire l'acqua e aggiungere lo zafferano. Lasciare intiepidire.

  2. Versare un mestolo di semola grossa in un contenitore con le pareti alte.

    la fregola sarda
  3. Aggiungere un  cucchiaio di acqua e girare la semola delicatamente con i polpastrelli sino a che si formano dei granuli.

    la fregola sarda
  4. spolverare con semola fine e continuare a girare per ingrossare la semola.


    la fregola sarda
  5. Utilizzando un colapasta su un recipiente capiente, con movimenti rotatori della mano separare i granuli grossi da quelli piccoli. I piccolini scenderanno mentre i grandi resteranno nel colapasta. Sistemate i granuli grossi in una teglia e quelli fini in un'altra avendo cura di spargerli bene.

    la fregola sarda
  6. Ripetere le operazioni sino a terminare tutta la semola.



    la fregola sarda
  7. Accendere il forno a 220° in modalità statica e portarlo a temperatura.

    Mettere le teglie in forno e spegnerle. Lasciare che si tostino e assumano un colore leggermente dorato. Ci vorranno dai 15 ai 30 minuti a seconda della grandezza e spesso anche del calore residuo del forno.



    la fregola sarda
  8. Una volta tostata la fregola è pronta per essere cucinata.

    Potrà anche essere conservata all'interno di sacchetti del congelatore sino all'utilizzo.

    la fregola sarda

Vi auguro una buona giornata e vi ricordo che per qualsiasi dubbio, perplessità o domande sono qua,

potete lasciare un commento o  scrivermi una mail:

 

ileanaconti@cucinapergioco.com

Mi trovate anche su

Facebook
https://www.facebook.com/cucinapergioco

https://www.facebook.com/ileana.conti.71

Twitter

https://twitter.com/cucinapergioco

Instagram

https://instagram.com/cucinapergioco/

You Might Also Like...

No Comments

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.