Cucina per Gioco-Foodblog: In cucina con divertimento

cavolfiori colorati
contorni Cucina sarda Preparazioni di base Secondi Piatti Senza categoria

Cabi a soffocau, cavolo soffocato

Di Cabi a soffocau, cavolo stufato alla sarda.

Anche febbraio è terminato e allora benvenuto marzo. Abbiamo passato le ultime settimane a friggere dolcetti per le festicciole di carnevale ora la friggitoria è chiusa, almeno sino a quando le padrone di casa non mi chiederanno di ricominciare 😀

Oggi però parliamo di cavoli. Vi piacciono?

Su Cabi a soffocau è una ricetta tipica e tradizionale della Sardegna.

Una semplice ricetta di cavolfiori stufati con olive, cipolla, pomodoro secco e zafferano.

Il nome del piatto è Cabi a soffocau, letteralmente cavolo soffocato. E’ un piatto semplice e veloce e tecnicamente credo pure vegano. Ma nella tradizione esistono alcune varianti che prevedono salsiccia sarda fresca sbriciolata o pancetta a seconda di ciò che si aveva in casa. Mia mamma quando utilizzava questi ultimi escludeva l’olio dagli ingredienti vista la presenza di altri grassi.

Nelle foto vedete i cavolfiori colorati, li ho visti nel banco della verdura e non ho saputo resistere al loro richiamo. Son bellissimi!

Ovviamente la ricetta può essere preparata anche solo con i cavolfiori bianchi.

Come vedrete dalla ricetta, in appena trenta minuti porterete a tavola un piatto buono e bello; io lascio andare la cottura ancora per qualche minuto perché li preferisco moolto cotti anche se non sono propriamente bellissimi da vedere ma questa è un’altra storia.

Potete servirli in qualunque momento del pasto e, accompagnati con pane tostato o abbrustolito (su cui magari è stato strofinato uno spicchio d’aglio), sono eccezionali!

Buon appetito!

cavolfiore soffocato

cavolfiore soffocato

Cabi a Suffocau- Cavolo soffocato
Preparazione
5 min
Cottura
30 min
Tempo totale
35 min
 
Ricetta tradizionale sarda. Cavolo stufato con cipolla, prezzemolo,olive e pomodori secchi.
Porzioni: 6 persone
Cucinatrice: Ileana Conti
Ingredienti
  • 1 kg cavolfiore
  • 10 olive verdi o nere o entrambe
  • 2 pomodori secchi
  • 1 cipolla
  • 1 cucchiaino prezzemolo tritato
  • 2 cucchiai olio extravergine d'oliva
  • qb sale
  • 5 pistilli zafferano
Istruzioni
  1. Lavare e pulire il cavolo. Tritare la cipolla. Tritare il prezzemolo. Lavare e tagliare i pomodori secchi a striscioline. In una casseruola capiente versate l'olio e disponete un po' di cipolla, prezzemolo e il cavolfiore con i fiori all'insù. Coprite col altra cipolla e mettete sul fornello. Accendete la fiamma a fuoco basso, Aggiungete i pomodori secchi e lo zafferano. Coprite e cuocete per 20 minuti circa a fiamma bassa. Trascorso il tempo controllate la cottura e aggiustate di sale. Aggiungete le olive e continuate a cuocere con coperchio per 10 minuti. Controllate ancora la cottura, i cavolfiori saranno pronti quando, toccandoli con la forchetta saranno morbidi. Io faccio andare ancora perché mi piacciono stracotti.

cavolfiore soffocato

 

 

 

You Might Also Like...

2 Comments

  • Reply
    Alessandra
    3 marzo 2017 at 19:10

    Semplici! Che buoni, non li conoscevo, ma con lo zafferano li voglio provare! 🙂

    • Reply
      Ileana Conti
      7 marzo 2017 at 14:14

      Grazie :-*
      Fammi sapere <3

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.