Cucina per Gioco-Foodblog: In cucina con divertimento

Zippuas, zeppole sarde di carnevale
Cucina sarda dolci Lievitati Non solo food Preparazioni di base Senza categoria

Is zippuas, le zeppole sarde

Oggi parliamo di Sardegna e di carnevale e de Is zippuas, le zeppole sarde.

Nel campidano i dolci tipici di carnevale sono due: Is Paraffrittus e Is Zippuas,o zippulas.

I primi, chiamati anche Frati Fritti perché la striscia bianca ricorda il cordone del saio dei frati, prevedono una doppia lievitazione.

Le seconde hanno un impasto molto più idratato, prevedono una lievitazione e hanno forma più irregolare (alcuni le fanno a forma di salsicciotti utilizzando un imbuto) e non hanno zucchero nell’impasto.. 

Oggi prepariamo proprio queste 🙂

A mio parere, nonostante prevedano una sola lievitazione sono più difficili da fare in quanto più idratate per cui risulta arduo ottenere una buona incordatura. Certo è che rispetto a quando si lavoravano unicamente a mano non possiamo lamentarci.

Un impasto molto idratato che a differenza de is parafrittus contiene patate Possono essere preparate col lievito madre o col lievito di birra. Nel caso si usi il lievito di birra fresco questo andrà sciolto in parte del latte previsto dagli ingredienti e precedentemente intiepidito. In caso di lievito di birra disidratato o lievito madre secco potrete miscelarli direttamente con la farina utilizzata. Si può tranquillamente diminuire la quantità di lievito e allungare i tempi di lievitazione Mi sono spinta sino al minimo di lievito e fatto maturare l’impasto in frigo e il risultato è ottimo.

Il segreto per dargli la forma a ciambella è quello di prendere l’impasto con le mani bagnate. Noi utilizziamo uno sciroppo di acqua, zucchero e arancia.

Troverete tutto nella ricetta comunque.

Per dubbi, perplessità o curiosità potete lasciarmi un commento o contattarmi via mail o su facebook o sugli altri social.

Il procedimento è per planetaria. Per il procedimento a mano potete seguire lo stesso ordine di inserimento ingredienti e lavorare come se steste scavando una buca con le mani. Buon divertimento 🙂

P.s. Anche questa ricetta come quella de is parafrittus e parafrittus impastati a mano viene direttamente dal quadernetto di mia mamma, Rita Pittau <3 e, così come il costume da cappuccetto rosso che si intravvede nelle foto, è tutta roba sua.

Zippuas, zeppole sarde di carnevale

Is zippuas, le zeppole sarde
Preparazione
1 min
Cottura
30 min
Tempo totale
33 min
 
Dolce tipico del carnevale sardo. Un impasto molto idratato che a differenza de is parafrittus contiene patate. Possono essere preparate col lievito madre o col lievito di birra. Nel caso si usi il lievito di birra fresco questo andrà sciolto in parte del latte previsto dagli ingredienti e precedentemente intiepidito. In caso di lievito di birra disidratato o lievito madre secco potrete miscelarli direttamente con la farina utilizzata. Si può tranquillamente diminuire la quantità di lievito e allungare i tempi di lievitazione. Mi sono spinta sino al minimo di lievito e fatto maturare l'impasto in frigo e il risultato è ottimo.
Porzioni: 40 porzioni
Cucinatrice: Ileana Conti
Ingredienti
  • 1 kg farina
  • 4 uova
  • 500 ml latte
  • 6 g lievito di birra disidratato 20 g lievito madre secco o 25 g lievito di birra fresco sciolto in parte del latte previsto dagli ingredienti
  • 2 patate bollite lasciate intiepidire, pelate e schiacciate bene con la forchetta
  • 1 cucchiaio strutto o burro
  • 5 pistilli zafferano o una bustina di zafferano in polvere
  • 1 arancia il succo e la buccia grattugiata
  • 1 limone il succo e la buccia grattugiata
  • 1 bicchierino acquavite
  • 1 bacca vaniglia i semini
per friggere
  • qb olio di semi di girasole
  • 300 ml acqua
  • 4 cucchiai zucchero
  • 1 a arancia la buccia ben lavata e asciugata.
Istruzioni
  1. Lavorare i tuorli con in latte ( se usate il lievito di birra fresco tenete da parte un po'di latte, sciogliete il lievito e lo aggiungerete dopo la farina), la buccia di arancia e limone e i semini della bacca di vaniglia. Pian piano aggiungere la farina miscelata con il lievito se usate lievito di birra secco o madre secco. Unire lo zafferano, le patate e il succo di arancia e limone. Incordate e unite lo strutto o il burro. Montare gli albumi a neve ferma. Unirli piano piano all'impasto, a seconda della consistenza tutti o una parte. Aggiungere infine l'acquavite. Portare a incordatura. L'impasto sarà comunque abbastanza molliccio. Far lievitare sino al raddoppio.
  2. Preparare uno sciroppo facendo bollire i 300 ml di acqua, i quattro cucchiai di zucchero e la buccia dell'arancia. Lasciare intiepidire. Preparare una casseruola capiente con la buccia di un arancio lavata e ben asciugata e olio per friggere. Portare l'olio a temperatura. Riprendere l'impasto che ora sarà raddoppiato. Bagnarsi le mani nello sciroppo di acqua, zucchero e arancia. Prendere delicatamente un pezzetto di impasto strozzando la parte finale. Formare una pallina per quanto è possibile. Con le dita delicatamente formare il buco centrale e allargarlo. Tuffare nell'olio ben caldo e con un bastoncino, roteando allargare delicatamente il buco. Scolare su carta assorbente e passare in abbondante zucchero semolato.

Zippuas, zeppole sarde di carnevale

Zippuas, zeppole sarde di carnevaleZippuas, zeppole sarde di carnevaleZippuas, zeppole sarde di carnevaleZippuas, zeppole sarde di carnevaleZippuas, zeppole sarde di carnevaleZippuas, zeppole sarde di carnevaleZippuas, zeppole sarde di carnevaleZippuas, zeppole sarde di carnevaleZippuas, zeppole sarde di carnevaleZippuas, zeppole sarde di carnevaleZippuas, zeppole sarde di carnevaleZippuas, zeppole sarde di carnevaleZippuas, zeppole sarde di carnevaleZippuas, zeppole sarde di carnevaleZippuas, zeppole sarde di carnevale

You Might Also Like...

No Comments

    Leave a Reply

    This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.