crostata

Crostata sbriciolata

crostata sbriciolata

Eccovi una ricetta base perfetta per preparare la sbriciolata, sia a mano che con la planetaria. Lei è una garanzia, le sue colazioni sono il top e il suo blog serio e affidabile, per cui è sempre il primo posto dove vado a cercare un dolce quando voglio fare bella figura 🙂

Potete trovare le sue crostate sbriciolate sul suo blog Cappuccino e Cornetto  o nelle sue ricette su iFood

Lei è Fedora alias Cranberry

Con queste dosi si preparano tre crostate con diametro  di 24 cm. Io le ho preparare per il compleanno di Eleonora con tre farciture differenti e semplici , confettura di ciliegie, crema di nocciole e crema di pistacchi.

La crema di pistacchi la acquisto. Può però essere preparata tranquillamente in casa con un buon frullatore o un robot da cucina, cosa di cui sono attualmente sprovvista.

Ultimamente seguivo questa ricetta utilizzando però latte normale

Quindi col frullatore tritavo 150 g di pistacchi precedentemente tostati. Univo poi due cucchiai di olio extravergine d’oliva e iniziavo a frullare. Unire piano piano tre cucchiai di zucchero (meglio di canna ma va bene anche quello semolato bianco). Univo infine a filo 6 cucchiai di latte sino ad ottenere una crema.

Sul sito di Mirco troverete anche come conservarla ma a casa mia non ho mai avuto quella necessità  😀

Una volta mi sono trovata in casa solo pistacchi salati con guscio e ho utilizzato un metodo letto tanti anni fa mi pare su cookaround ma non ne sono sicura, poi cerco per dare i credits. Ho Portato a bollore dell’acqua in un pentolino. Ho eliminato il guscio e immerso i pistacchi salati nell’acqua. Dopo un minuto ho scolato.

Ho sistemato i pistacchi bollenti in un canovaccio pulito e li ho strofinati per togliere le pellicine.

Ho poi proceduto con la tostatura in forno classica.

Ecco, ci sono ricascata, quando parlo di pistacchi divago  ma li adoro è più forte di me. Spero che questi trucchetti vi siano utili come lo sono stati per me.

Ma ora passiamo alla ricetta base della crostata sbriciolata di Fedora

 

Print Recipe
Crostata sbriciolata
Facile e veloce da preparare è la base della crostata sbriciolata che trovate su iFood e sul blog di Cranberry, Cappuccino e Cornetto. Con queste dosi ho preparato tre crostate di 24 cm di diametro. Una alla confettura (ciliegie), una con crema di nocciole e una con crema di pistacchi.
crostata sbriciolata
Tempo di preparazione 5 minuti
Tempo di cottura 30 minuti
Porzioni
3 crostate
Ingredienti
Tempo di preparazione 5 minuti
Tempo di cottura 30 minuti
Porzioni
3 crostate
Ingredienti
crostata sbriciolata
Istruzioni
  1. Inserite nella ciotola della planetaria tutti gli ingredienti tranne i tuorli e le uova intere. Iniziate ad amalgamare gli ingredienti a bassa velocità con la frusta a foglia. Quando il composto diventa sabbiato aggiungete le uova e i tuorli. Continuate a lavorare sino ad ottenere un composto sbriciolato. Se invece preparate senza planetaria, utilizzate lo stesso ordine di inserimento degli ingredienti. State attenti a non lavorare troppo ne scaldare l'impasto. La consistenza dovrà essere sempre di sabbiato all'inizio e sbriciolato dopo l'inserimento delle uova (eventualmente rompete le uova con una forchetta prima di inserirle nell'impasto). Con questa dose ho preparato tre crostate di diametro di 24 cm. Si può utilizzare indifferentemente una teglia per crostata (imburrata e spolverata con pangrattato) o gli stampi usa e getta in alluminio precedentemente foderati di carta forno. Preriscaldare il forno in modalità statica a 180°. Con metà delle briciole ottenute ricoprire gli stampi. Farcire a seconda dei gusti. Ricoprire con le rimanenti briciole. Infornare per almeno 30 minuti e comunque sino a doratura.

 

sbriciolata alla crema di nocciolecrostata sbriciolata crostata alla confettura di ciliegiesbriciolata al pistacchio

You Might Also Like...

2 Comments

  • Reply
    Mirco
    20 giugno 2017 at 17:02

    Grazie mille per il link e complimenti per il blog!!!! Unico appunto… Mirco con la c! 😂

    • Reply
      Ileana Conti
      20 giugno 2017 at 17:08

      Scusaaa correggo subitooo

Leave a Reply

CONSIGLIA Burger di quinoa con mele e fiori di zucca