Seadas o Sebadas

 

Per Alexandra e il terzo compleanno del suo blog pensa che ti ripensa non sapevo che dolce preparare anche perché il tempo è tiranno e non riesco mai a star dietro tutto quello che vorrei fare..
E allora loro, il dolce che mi piace tanto e che associo sempre alle feste..
Un abbraccio dolcissima Alexandra.
Le Sebadas o Seadas
Ingredienti per il ripieno
  • 400 g di formaggio pecorino fresco all’inizio del processo di inacidimento.
  • In caso molto probabile non lo troviate potete utilizzare pecorino fresco il più fresco che trovate e lo tenete fuori dal frigo almeno 24 ore.
  • la buccia di un limone grattugiata
  • un cucchiaino di semola fine

 

Procedimento
Far sciogliere in un pentolino il pecorino tagliato a pezzetti con qualche goccia di acqua e una spolverata di semola.
Quando il formaggio è diventato morbido e filante aggiungere la buccia di limone, mescolare e lasciare riposare sino a quando sarà tiepido.
Con le mani bagnate formare delle palline, schiacciarle e farle asciugare su un telo.
Ingredienti per la sfoglia
  • 500 g di farina di semola di grano duro
  • un cucchiaio di strutto di maiale
  • acqua tiepida
  • un pizzico di sale

 

Procedimento
Impastare energicamente la farina con lo strutto e un po’ d’acqua. Dovrete ottenere un impasto elastico.
Tirare la sfoglia sottile e formare dei dischi di 10 cm circa di diametro.
Ingredienti
  • olio extravergine d’oliva
  • miele (io amo quello di corbezzolo nelle seadas)

 

Sistemare all’interno di un disco il nostro formaggio e coprire con un altro disco di sfoglia.
premere bene i bordi in modo da sigillare completamente.
Friggere il olio extravergine ben caldo.
Irrorare le seadas con abbondante miele e servire immediatamente.
E se qualcuno riuscisse a fotografarle intere subito dopo averle irrorate di miele riuscendo a mantenere un fermo autocontrollo ha la mia completa stima.

 

 

 

 

You Might Also Like...

3 Comments

  • Reply
    consuelo tognetti
    19 aprile 2015 at 15:37

    Devono essere buonissimi 🙂 Complimenti cara 🙂

  • Reply
    Ale
    21 aprile 2015 at 12:22

    adoro le sebadas perché mi ricordano una delle vacanze più belle della mia vita iniseme al mio attuale marito…Calasetta,Carloforte, Sant'Antioco, Cagliari…che posti meravigliosi! Proverò a farle perché sono anni che le sogno! Grazie cara! 😉

  • Reply
    Debora Troni
    22 maggio 2015 at 11:45

    Le adoro, ma non ho mai pensato di farle.
    Questa tua ricetta sembra molto semplice, quasi quasi provo…

Leave a Reply

CONSIGLIA Gelato ricco alle fragole