Ravioli dolci fritti al caprino e fichi d’india con gocce di Aceto Balsamico Tradizionale di Modena Igp

Buon pomeriggio, vorrei segnalarvi un bellissimo evento che si terrà a Modena da 17 al 19 Ottobre, La Bonissima, il Festival del gusto e dei prodotti tipici modenesi.
Sul sito o sulla pagina facebook troverete un calendario ricchissimo tra esposizioni, degustazioni guidate, laboratorio di cucina per bambini e tanto altro.
In vista di questa tre giorni dedicata ai prodotti eccellenti del modenese sono stata contattata assieme ad altre blogger dal Consorzio di tutela aceto balsamico tradizionale di Modena per preparare una ricetta che avesse come ingrediente un pregiato aceto balsamico tradizionale da loro fornito.
Ho perciò degustato in purezza l’aceto e ideato questa ricetta che spero vi piaccia come è piaciuta a noi.
Si tratta di una ricetta semplice, nata dalla contaminazione tra due meravigliosi territori di eccellenze, il modenese e la Sardegna.
Sono dei ravioli fritti dolci che hanno come sfoglia quella delle Seadas e, come ripieno, il caprino fresco (anziché la ricotta) e i fichi d’india.
Ravioli che (parafrasando mio marito durante l’assaggio) trovano la loro ragione d’essere solo accompagnati dall’aceto balsamico tradizionale di Modena.
Ravioli dolci fritti ripieni di caprino fresco e fichi d’india con aceto balsamico tradizionale di Modena Igp
Ingredienti
Per la sfoglia

 

  • 125 g farina
  • 125 g semola rimacinata (meglio sarebbe la semola fine)
  • 20 g strutto
  • acqua leggermente salata e un poco tiepida

 

Per il ripieno

 

  • due o tre fichi d’india
  • due cucchiai rasi di zucchero vanigliato (zucchero in cui conservo le bacche vuote delle stecche di vaniglia)
  • 150 g di formaggio caprino fresco

 

Per la frittura

 

  • Olio di semi di mais o girasole o Olio extravergine d’oliva (in questo caso dovrà essere delicato e fruttato).

 

Procedimento
 
Preparare la sfoglia impastando le farine con lo strutto e l’acqua. Lavorarla molto bene sino ad ottenere un impasto liscio ed elastico.
Lasciare riposare almeno un’ora.
Pulire i fichi d’india, privarli dei semi e ridurli in purea o tritarli molto finemente.
Colare poi la purea o la polpa in modo da eliminare un po’ di liquido e metterlo da parte.
Schiacciare il caprino con una forchetta e lavorarlo molto delicatamente con lo zucchero e i fichi d’india in modo tale da ottenere una crema abbastanza densa e consistente per riempire i nostri ravioli.
Preparare una salsa mescolando il liquido rilasciato dalla purea di fichi d’india a poco zucchero a velo e qualche goccia di aceto balsamico.
Stendere la pasta non troppo sottile.
Sistemare delle generose palline di ripieno nella sfoglia.
Coprire con un’altra sfoglia e col coppapasta o la rondellina formare i ravioli.
Io stavolta ho scelto una forma rotonda ma solitamente li preparo piccolini e quadrati, comunque sia tendo sempre a abbondare nel ripieno.

 

 

Occorre avere l’accortezza di controllare la sigillatura ed eventualmente pressare un pochino con le dita in modo che non si aprano durante la frittura.
Scaldare l’olio in un abbondante padella, versare i ravioli quando l’olio sarà ben caldo. Dopo alcuni secondi irrorarli con l’olio caldo usando un cucchiaio, i bordi inizieranno a sollevarsi con piccole bolle. Quando le bolle avranno coperto tutta la superficie girarli facendo molta attenzione. Lasciarli pochi secondi e toglierli dall’olio scolando bene.
Il risultato sarà un raviolo dorato, croccante e asciutto.
Sul piatto stendere a specchio un cucchiaio di salsa e poggiarci sopra un raviolo.
spolverare con poco zucchero a velo e gocce golose di aceto balsamico.

 

 

 

You Might Also Like...

13 Comments

  • Reply
    Viviana Aiello
    9 ottobre 2014 at 15:03

    Mi fanno venire fameeee! Me ne offri uno?
    Mille baci e bravissima!

  • Reply
    Anisja
    9 ottobre 2014 at 15:40

    Spettacolare!!!! l'accostamento dei sapori è asslutamente irresistibile, da provare!!! complimenti!!!
    Ciao, a presto ….

  • Reply
    Patty Patty
    9 ottobre 2014 at 17:25

    Ma che meravigliaaaaaaaaa!!!!!!!! Quando abitavo a Bologna qualche volta mi è capitato d mangiare i ravioli fritti, ma mai così particolari! Un bascione!!

  • Reply
    Michela Sassi
    9 ottobre 2014 at 18:15

    vorrei tanto avere la possibilità di andarci… nel mentre mi gusto i tuoi ravioli… fantastici!
    un abbraccio

  • Reply
    Daniela
    9 ottobre 2014 at 19:50

    Ma deve essere buonissimo 🙂
    Molto stuzzicante.
    Un bacio

  • Reply
    Carla Fasolo
    20 ottobre 2014 at 8:38

    Ciao Tesorina: stupenda sia la ricetta che le foto!
    Complimenti: devono essere davvero buonissimi!!
    ti abbraccio forte!! <3

  • Reply
    Francesca
    23 ottobre 2014 at 15:53

    Ciao Ile. Sono contenta che l'iniziativa HONEST BLOG ti sia piaciuta. Appena pubblichi il logo mi fai un cenno? Così ti inserisco nella lista ^_^

  • Reply
    Maria Bruna Zanini
    24 ottobre 2014 at 6:46

    Complimentiii, ricetta strepitosa! Grazieeee
    Ti abbraccio
    ciaooo
    http://pentoleevecchimerletti.blogspot.it

Leave a Reply

CONSIGLIA Risotto al salto