Concorsi a base di Like? No, grazie.

Qualche tempo fa, prima che nascesse Cucina per Gioco, ho partecipato ad un concorso a base di Like.. Era una semplice gara di torte decorate. 

Ho pure vinto, non perché la mia torta fosse la più bella, ma perché tanti amici mi hanno votato. Non ho grandissima faccia tosta, tanti di quelli che mi conoscono lo sanno. Quella volta, ho chiesto un po’ di voti perché, follemente innamorata di una creazione (non la mia), la vedevo agli ultimi posti secondo me immeritatamente, per cui un po’ per gioco un po’ per vena polemica mi sono messa in gioco.
Tanti Like mi sono arrivati, qualcuno chiesto e altri per affetto.
Ho vinto ma non per merito e l’ho dichiarato a suo tempo. 
E’ stata la prima e l’ultima volta.
Per questo aderisco all’iniziativa ideata da Teresa De Masi col supporto di Giovanni Menci, Cristina Galliti e Cinzia Martellini Cortella.
Tre mesi fa Teresa De Masi, blogger di Scatti Golosi, lanciò l’iniziativa di organizzare pubblicamente, attraverso i blog e i social network, una PROTESTA COLLETTIVA CONTRO I CONCORSI i cui vincitori non vengono selezionati da una giuria di professionisti e specialisti del settore, ma decretati SULLA BASE DEI “LIKE” (Mi piace) ottenuti. 

La giornata di protesta è oggi, 15 settembre 2014.
SE ADERISCI A QUESTA MANIFESTAZIONE, COPIA QUESTO POST sulla tua bacheca di Facebook (non basta condividerlo), nei gruppi a cui appartieni, in Twitter e, se hai un blog, pubblicane il testo anche lì.
Perché siamo contrari ai concorsi a base di Like?
– perché non premiano la bravura e la competenza;
– perché rappresentano per eccellenza l’anti-meritocrazia;
– perché sono la versione facebookiana delle lobby, del nepotismo, delle baronie;
– perché danneggiano anche l’azienda che vi si affida (che finisce per fare spam e non pubblicità);
– perché non tutti i like esprimono il reale consenso del pubblico: esiste infatti la possibilità di procurarsi migliaia di like fasulli grazie all’iscrizione ai gruppi di scambio like.

Molto meglio una sana e golosa competizione a suon di mestoli, pentole e assaggi visivi, ma soprattutto… che vinca il migliore!

You Might Also Like...

2 Comments

  • Reply
    Daniela
    16 settembre 2014 at 12:39

    Concordo, anche se non sono riuscita a fare il post!
    Un bacio

  • Reply
    Mila
    17 settembre 2014 at 9:08

    Condivido appieno

Leave a Reply

CONSIGLIA Risotto al salto