Re-Cake10: Peach Chamomille Mousse Cake – Torta con mousse di camomilla e mousse di nettarine

Re-Cake10: Peach Chamomille Mousse Cake 

Il primo luglio, fremente più di ogni altro mese mi son collegata alla pagina facebook di Re-Cake per vedere quale dolce era stato scelto dalle fantastiche:

 SaraElisaMiriaSilviaSilvia

Quando ho letto la parola Chamomille ho seriamente pensato di rientrare subito a casa, comprare i fiori essiccati e farla immediatamente. Ho sempre amato moltissimo la camomilla e la bevo molto spesso così come la amano e la bevono le mie bambine.
Tra una cosa e l’altra mi son ritrovata agli ultimi dieci giorni di luglio, preparata, gustata e amata immediatamente ma.. dal punto di vista estetico un fallimento totale.
La mousse di pesche completamente affondata all’interno della mousse di camomilla formando un cerchio quasi perfetto al centro della tortiera non è stato una reinterpretazione personale voluta e cercata 🙂
Al momento di sformarla elimino il cerchio e la mia povera cake, da un diametro di 18 cm  inizia ad allargarsi sino ad assestarsi ad un diametro di 27, che è un numero che amo moltissimo ma non in questo caso..
Comunque  preparata e mangiata in un battibaleno, a pochi giorni dal terzo compleanno di Rebecca sperando di riuscire a rifarla possibilmente con un’estetica che ricordi una mousse cake..
Ecco il mio disastro, buono ma pur sempre brutta da vedere  🙂
E poi capita che ne parli e la assapori e ne riparli ancora… e decidi di provare a rifarla …. proprio per la festa di compleanno di Rebecca… perchè le  è tanto piaciuta…. ma con timore…
 e ne prepari comunque una di riserva perché tu e l’agar agar state avendo un periodo di crisi….
Per cui al secondo tentativo e con alcune modifiche..
Ingredienti

Per la torta
dosi perfette per la placca o leccarda del forno
  • 185 g farina
  • 200 g zucchero
  • 10 g di lievito per dolci
  • un pizzico di sale
  • 3 albumi
  • 175 ml di latte
  • 62 ml di succo di limone
  • la scorza grattugiata di limone
  • 80 gr di olio extra vergine di oliva (io ho utilizzato uno di quelli che adopero in casa, un delicato olio del Garda)
Per le mousse alle pesche e camomilla
  • 10 g di gelatina in fogli (o 6 g di agar agar, nel mio primo tentativo ne ho usato 4g e non è bastata)
  • 130 g acqua
  • 500 ml di panna
  • 6 tuorli
  • 100 g di zucchero
  • 2 cucchiai abbondanti di boccioli essiccati di camomilla
  • 240 ml di purea di pesche (io tre nettarine)

Per la meringa italiana alla camomilla

  • 130 g di albumi
  • 80 g d’acqua
  • Due cucchiai di fiori essiccati di camomilla
  • 260 g zucchero

Preparazione della torta
Preriscaldare il forno statico a 150°.
In una ciotola mescolare tutti gli ingredienti secchi.
In un’altra ciotola sbattere un leggermente gli albumi con il latte e versarli nella ciotola contenente gli ingredienti secchi. Mescolare a aggiungere il succo di limone, le zeste e infine l’olio extra vergine d’oliva.
Lavorare il composto sino ad ottenere un impasto omogeneo.
Foderare la teglia di carta forno e versare il composto e infornare per 20 minuti (col mio forno 25 minuti, fare sempre comunque la prova stecchino).
Far raffreddare la torta e ritagliare con l’anello che useremo.
Io ho utilizzato una tortiera a cerniera da 27 cm per cui ho usato il cerchio per tagliare.
Preparazione delle mousse
Ammollare la gelatina con tre cucchiai d’acqua.
Montare la panna e metterla in frigo.
Preparare uno sciroppo con 5 cucchiai d’acqua, lo zucchero e i boccioli di camomilla. Far bollire a fuoco medio mescolando di tanto in tanto e portare alla temperatura di 114° (se non avete un termometro considerate una decina di minuti). Filtrare lo sciroppo per eliminare i boccioli.
Rimetterlo sul fuoco e portarlo a 121° spegnere aggiungere la gelatina che si scioglierà immediatamente.
Sbattere leggermente i tuorli e versare a filo lo sciroppo continuando a montare sino a che il composto non sarà diventato spumoso e chiaro ma soprattutto completamente freddo.
Unire la panna procedendo per gradi, e amalgamare perfettamente i due composti.
Aggiungere due cucchiaiate di meringa italiana e amalgamare.
Dividere la mousse in due parti, nella meno abbondante aggiungere la purea di pesche e amalgamare.
Mettere le mousse a rassodare in frigo mentre ci si prepara per l’assemblaggio della torta.
Preparazione della meringa italiana alla camomilla
Sbattere leggermente gli albumi con una frusta o la planetaria.
Preparare uno sciroppo con l’acqua mescolata allo zucchero e i boccioli essiccati di camomilla. Portare a 121°.
Filtrare dai fiori e versare a filo sugli albumi continuando a montarli sino a che non diventano completamente freddi.
Assemblaggio della torta
Tagliare la torta base della misura che ci serve utilizzando l’anello da semifreddo o il cerchio di una tortiera a cerniera.
Foderarlo col i fogli di acetato. Io ho utilizzato la tortiera a cerniera per cui l’ho foderata completamente con un foglio di carta forno bagnato e strizzato.
Poggiare la torta sulla base e versare la mousse di camomilla.
Versare la mousse di pesche e mettere a riposare in frigo.
Riempire la sac à poche di meringa italiana e fare tanti ciuffetti sopra la nostra torta mousse.
Ed ora prima delle foto le mie personali conclusioni ..
L’impasto base è golosissimo, si scioglie in bocca, lo utilizzerò spesso come torta.
Va bene usare la gelatina in fogli o l’agar agar, secondo me però questo è un semifreddo che, dal punto di vista estetico, va fatto rassodare e comunque anche conservato nel freezer e non in frigo….
Sarò costretta a rifarlo ancora e ancora per perfezionarlo ma non ne sono affatto dispiaciuta credetemi ….
Probabili future varianti camomilla e melone bianco..
In queste foto la cake era fuori dal frigo da un po’…


You Might Also Like...

9 Comments

  • Reply
    Elisa Di Rienzo
    28 luglio 2014 at 7:32

    ti ha fatto sudare questa re-cake!!!!!
    ahahah!
    Dai, brava Ileana!
    ciaooooo

  • Reply
    Valentina Profumo di cannella e cioccolato
    28 luglio 2014 at 8:19

    io non sono riuscita a farla, ma se l'avessi fatta avrei provato con l'agar agar.. mi segno le tue dosi.. così se riesco a provarla anche fuori gara!! be al secondo tentativo però ti è venuta bene dai!! e poi è il gusto che conta:)
    baci
    Vale

  • Reply
    Eli zuccheropandizucchero
    28 luglio 2014 at 10:33

    ottima idea…volevo provare qst meringa italiana e la tua torta mi piace un sacco….mi dovr impegnare 1sacco!!!!!
    molto molto brava…

  • Reply
    simona gentile
    28 luglio 2014 at 12:07

    buonissimi Ileana!una meraviglia…grazie per le indicazioni!
    un bacio e buona settimana:)simona

  • Reply
    paola
    28 luglio 2014 at 14:25

    golosissima,brava

  • Reply
    Daniela
    28 luglio 2014 at 21:18

    Bravissima! Mai fermarsi davanti ad un piccolo insuccesso, guarda che meraviglia ti è uscita 🙂
    Un bacio

  • Reply
    Maria Bruna Zanini
    29 luglio 2014 at 10:36

    Brava cara Ileana, indipendentemente dei problemi che ti ha dato, deve essere buonissima e golosissima e bellissima egualmente! Non ti arrabbiar…..
    Ti abbraccio
    ciaooo

  • Reply
    angela bartolomeo
    30 luglio 2014 at 9:47

    La camomilla ….non ci avevo mai pensato! capisco benissimo la delusione, quando qualcosa va storto in cucina! mi succede spesso , ma non bisogna cedere e infatti eccolo lì il tuo bel risultato;))
    Un bacio

  • Reply
    Emanuela Leveratto
    3 agosto 2014 at 15:42

    deve essere stra mega buona! mai pensato io di usare camomilla per fare una torta!

Leave a Reply

CONSIGLIA Burger di quinoa con mele e fiori di zucca